La bocciofila di Rio Saliceto si trasforma e diventa multigenerazionale

Il Circolo sociale del piccolo paese reggiano, risalente agli anni della seconda guerra mondiale, è sempre stato il punto di ritrovo per gli anziani del paese che vanno per un caffè, per giocare a carte e a bocce o per ballare il liscio. Il grave sisma del 2012 ha interrotto questi importanti riti quotidiani, fino a quando il comune ha potuto usufruire dei finanziamenti regionali per realizzare le necessarie opere di adeguamento sismico.

Così l’adagio secondo il quale Non tutto il male vien per nuocere prende letteralmente corpo e il circolo, grazie al nuovo progetto di ristrutturazione, si trasforma in un centro polivalente di grande appeal, finalmente aperto a tutte le generazioni: il rinnovamento attira le scuole di danza del paese con seguito di bambini e adolescenti, le ampie sale ospitano attività ed eventi culturali, il bar e la bocciofila ritornano ad accogliere gli anziani. Esternamente l’immobile si rinnova drasticamente: i nuovi controventi bianchi scandiscono e caratterizzano l’intero edificio. L’area cortiliva riduce il parcheggio a vantaggio di un verde finalmente usufruibile e privo di barriere e recinzioni: il centro è ora collegato al grande parco urbano confinante.

Il nostro contributo
Il nostro contributo ha riguardato l’area esterna che, terminati gli interventi edilizi, abbiamo sgombrato da rottami e altri materiali di risulta. Tutta la terra intorno al fabbricato risultava ‘sporca’, abbiamo così provveduto alla scarifica (5 cm di profondità) e steso e livellato la nuova terra su tutta l’area, in preparazione del prato. L’intervento è durato una sola giornata.

Per ulteriori informazioni e preventivi chiama subito e senza impegno lo 0522 699253.

2020-12-01T16:19:39+00:00 26 Novembre 2020|